COME SCRIVERE UN ARTICOLO




Come scrivere un articolo…
In questo articolo descrivo come impostare un articolo per il tuo blog,come renderlo interessante per il lettore e per i motori di ricerca tenendo in considerazione la SEO e i nuovi algoritmi di Google e di Bing .

Iscriviti gratuitamente al Blog per avere supporto e materiale gratuito per i tuoi articoli Clicca Qui

Gli articoli sono la parte più importante del tuo blog usarli per fare marketing è una buona scelta .
La cosa più importante dell’articolo è il contenuto perchè deve avere valore deve essere interessante raccontare cose molto interessanti ed uniche .

L’articolo per essere letto deve avere un titolo accattivante , un titolo che attrae il lettore (in basa al tuo cliente tipo ) un titolo che incuriosisce o che colpisce per la sua efficacia il lettore ( es. a volte capita di leggere un titolo e dirsi stavo cercado proprio questo , questo è un messaggio positivo ) .

È importante chiedersi a chi è rivolto l’articolo e cosa si aspetta ,il lettore si aspetta di trovare notizie interessanti nuove nozioni o particolari interessanti.

Come scrivere un articolo…
Ogni articolo pubblicato sul tuo blog deve rispettare una struttura specifica e delle regole precise anche se dal 2012 gli algoritmi di Google sono cambiati sono diventati più intelligenti se così si possono definire e la loro valutazione e votata a considerare più il contenuto di valore di un articolo inserendo le giuste parole chiave .
Ci deve essere coerenza tra tutti gli articoli, sia strutturale che stilistica. Questo non vuol dire che debbano essere dei contenuti mono-dimensionali, ma che diano l’impressione di appartenere al tuo blog e di non essere fuori contesto.

Può anche capitare che tu abbia diversi collaboratori che scrivono sul tuo blog, ognuno con il suo stile. E questo è un bene. Tuttavia, per contenuto e per tono questi non potranno divergere al punto da confondere l’utente. Non vuoi un blog bipolare.
Se per esempio hai creato un blog di cucina casalinga, non potrai di punto in bianco postare un articolo con toni da blog di heavy metal. Sono due target diversi.




Come scrivere un articolo…
Ecco perché è sempre fondamentale avere un obiettivo quando scrivi un articolo: ovvero l’azione che vuoi che i tuoi utenti compiano. Ogni volta che scrivi un articolo fatti una semplice domanda: Quale azione voglio che i miei utenti compiano una volta letto questo articolo?

Deve essere un obiettivo specifico e misurabile, che ti dia la possibilità di verificare il successo del tuo articolo.

Per questo devi avere un’idea chiara di quello che vuoi e delle persone a cui ti rivolgi. Perché per persuadere un utente a compiere una certa azione, devi parlare la sua lingua e dargli quello che cerca.
Le Parti che Compongono un Articolo
Titolo (H1)
Il titolo deve incuriosire e invogliare l’utente a leggere l’articolo. È il primo contatto, l’amo che porterà traffico sul tuo blog. Per questo un titolo deve essere d’impatto, preciso e invitante, per riuscire a canalizzare l’attenzione della rete.

Come scrivere un articolo…
Piano piano ti impratichirai nella creazione di titoli sempre differenti, e allo stesso modo accattivanti. Anche se all’inizio potrà non risultarti immediato, vedrai che in breve tempo riuscirai a ideare titoli adatti ai tuoi contenuti, in grado di suscitare la curiosità dei potenziali lettori.per ricevere supporto gratuitamente iscriviti al Blog Clicca Qui

 

Esistono comunque alcune formule evergreen di titolo, da cui puoi trarre spunto.
Queste ad esempio:

Titoli “Intimidatori” – Es.: “Pensi che Il Tuo [Parola Chiave] Sia al Sicuro?”
Titoli “Come Si Fa” – Es.: “Come Fare [Parola Chiave] ”
Titoli “Raccolta” – Es.: “7 Modi Per [Parola Chiave] ”
Titoli “Errori” – Es.: “10 Errori [Parola Chiave] da Evitare a Tutti i Costi”
Ricorda inoltre che se il titolo rientra nei 70 caratteri, lo potrai anche utilizzare come tag title all’interno del box di SEO by Yoast. Sarà in ogni caso opportuno che il titolo contenga la parola chiave decisa per il post.

Il Corpo
scrivere-blogAnche conosciuto come body copy. È il contenuto vero e proprio del tuo articolo. Adesso che il titolo ha attirato l’attenzione dei tuoi utenti, il body li deve tenere incollati fino alla fine.

Come? Innanzitutto apri l’articolo con un hook, un uncino. Le prime due frasi dell’articolo devono confermare e aumentare la curiosità innescata dal titolo. È il punto di passaggio tra il titolo e il body copy vero e proprio: l’uncino che cattura l’utente toccando le corde giuste in poche parole.

Come scrivere un articolo…
Dopo l’uncino, è ora di parlare del fulcro dell’articolo (l’argomento o il problema). Specifica qual è e approfondisci fornendo all’utente delle informazioni utili e interessanti. Perché un articolo sia accattivante, tuttavia, non puoi limitarti a una semplice constatazione dei fatti, ma devi essere propositivo. Se stai affrontando un problema, fornisci una soluzione – che dovrebbe coincidere con il tuo obiettivo – citandola e descrivendola.

Il body termina nella conclusione dell’articolo. La parte risolutiva, in cui si tirano le somme dell’articolo con un brevissimo riassunto di quanto detto. Mi raccomando però: non deve essere un congedo, ma un invito. Tieni la comunicazione aperta, esortando i tuoi utenti a commentare l’articolo, a scriverti o a seguire sviluppi futuri.

Nello scrivere il body copy, cerca di essere sempre rilevante, sintetico e chiaro. Evita concetti superflui, giri di parole inutili e forme sintattiche troppo complesse. I periodi devono essere concisi, senza troppa punteggiatura o frasi subordinate (come frasi relative). Non mettere mai un utente nella condizione di dover leggere una frase due volte perché non chiara: lo avrai perso.

Individua e utilizza una parola chiave primaria e un paio di parole chiave secondarie. Nel farlo, usa un criterio disciplinato e intelligente: i motori di ricerca non trattano bene le fritture di parole chiave ammassate a caso.

Come già detto all’inizio, nello scrivere il corpo dell’articolo tieni sempre a mente l’obiettivo. Questo ti aiuterà a costruire la tua struttura e gerarchia di contenuto.
Sottotitoli (H2, H3, H4, H5, H6)
Ogni articolo dovrebbe contenere almeno due sottotitoli, a seconda della lunghezza. Questo serve a spezzare il testo dell’articolo, così da renderlo più leggero, e a rinnovare la curiosità dell’utente.

Come scrivere un articolo…
Come per il titolo, utilizza dei sottotitoli che siano accattivanti e indicativi del testo che seguirà ricordandoti di usare le varie titolazioni o heading a disposizione come H2, H3, H4, H5, H6.

Clicca Qui per avere supporto SEO gratuitamente




Immagini
Anche l’occhio vuole la sua parte. Banale? Forse. Ma in ogni caso vero.

Il binomio visual e copy è il fondamento di ogni comunicazione di successo. Utilizza solo immagini pertinenti e rilevanti all’articolo, ma segui una regola fondamentale in pubblicità: non dire con le immagini quello che hai già raccontato con il testo e non descrivere a parole quello che è già evidente dalle immagini.

I due elementi devono completarsi, non sovrapporsi. Si tratta di eliminare il superfluo e di non cadere nella trappola della ripetizione. Ogni spazio conta, usalo bene.

Scegli immagini evocative, che arricchiscano il contenuto testuale, rendendolo ancora più interessante.

Per ottimizzare l’immagine, dalle un nome che contenga la parola chiave e, a seconda della posizione, accompagnala con un titolo sopra o sotto.
Link
È sempre una buona idea fare in modo che l’articolo contenga almeno un link. Può essere un link interno, che rimanda a un altro contenuto del tuo sito connesso in qualche modo all’articolo, oppure un link esterno, ovvero che indirizzi i tuoi utenti su un altro sito.

Nel caso di link esterno, assicurati che il sito di destinazione sia credibile e che aggiunga effettivamente un valore al tuo contenuto.

Queste sono le regole fondamentali per scrivere un articolo di successo sul tuo blog.

Sei alle prime armi? Leggi Come scrivere articoli SEO ed essere coinvolgenti, per capire ancora meglio come strutturare i tuoi articoli.

Hai capito come si scrive un articolo completo, informativo e originale? Manca ancora qualcosa però: devi renderlo il più accattivante possibile. Ti insegnerò come fare nella prossima lezione, dedicata all’impaginazione.

Gli esercizi di questa lezione:

Pensa qual è l’obiettivo del tuo primo articolo.
Scrivi il tuo primo articolo seguendo quanto appena spiegato.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: